Section 1. Cambiare residenza: tutto ciò che c’è da sapere

Ogni anno sono oltre 800,000 i residenti in Italia che cambiano residenza, e nonostante le procedure burocratiche siano relativamente semplici, è importante prestare attenzione a tutti i piccoli dettagli, da procedure online che possono cambiare leggermente in base al comune, fino ai costi per le varie marche da bollo e documentazioni.

Che si tratti di un cambio di indirizzo nello stesso comune, di un trasferimento da un comune a un altro, o di un cittadino residente all’estero e iscritto all’AIRE che si trasferisce in Italia, la regola è una sola: il cambio di residenza va comunicato all’Ufficio Anagrafe, entro un massimo di 20 giorni dal trasferimento.

Le spese relazionate al cambio di residenza si limitano spesso ai 16,52€ per la marca da bollo. Dipendendo dal comune in cui ci si registra, i medodi possibili sono: fax, mail (PEC) e naturalmente un appuntamento di persona all’ufficio anagrafe competente.

Quì potrete trovare una guida completa a tutti i moduli necessari in base al comune di destinazione, indirizzi degli uffici competenti, nonché consigli pratici per chi si è trasferito in città da un comune differente.



Chapter 1. Informazioni utili in base al comune di destinazione

 

Cambio residenza Padova

Comune di Padova

E’ importante ricordare che, in linea di massima, in tutti i comuni d’Italia è sufficiente che un solo membro della famiglia si occupi delle procedure burocratiche, purchè sussistano le seguenti tre condizioni:

 

1 – Che il membro incaricato della famiglia sia maggiorenne.

2 – Che la persona incaricata sia in possesso di tutti i documenti firmati dai familiari, nonché di copie dei documenti di identità.

3 – Che i membri della famiglia fossero tutti registrati allo stesso indirizzo precedentemente.